Monterotondo. Rischio incendi: prevenzione e controllo del territorio con aerofotogrammetria

Le abbondanti piogge dei mesi scorsi che hanno favorito la crescita delle erbe spontanee, alle quali si è aggiunto lo sviluppo di patologie che hanno colpito alcune specie vegetali causandone la morte, hanno prodotto condizioni tali che, in un periodo di siccità tipica della stagione estiva, portano a valutare come potenzialmente aumentato il rischio incendi.

La problematica è stata affrontata in una riunione operativa convocata lo scorso 21 giugno del neo costituito Ufficio speciale di Protezione Civile, in cui è emersa la particolare necessità di individuare prontamente i lotti di terreno considerati aree ad alto rischio incendi e richiamare all’obbligo di provvedere alla pulizia delle proprietà.

Al fine di prevenire il verificarsi di tali eventi, in seguito all’Ordinanza n 16-2018 – Campagna Antincendio Boschivo 2018 che vieta l’accensione di fuochi e/o azioni che possano arrecare pericolo nelle zone boscate ed in tutti i terreni condotti a coltura agraria, pascoli o incolti, nonché quelli in aree a rischio incendio, l’Ufficio speciale di Protezione Civile ha predisposto la pianificazione di un sistema efficace e tempestivo di prevenzione e controllo coordinato e delle azioni da intraprendere in caso di evento incendiario.

L’Amministrazione Comunale, per quanto di propria competenza ha già pianificato e programmato la pulitura dei terreni comunali incolti.

Avvalendosi del lavoro e del prezioso contributo degli uffici comunali, dell’Associazione di Protezione Civile, dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Monterotondo, delle Guardie Faunistiche Ambientale e del Reparto Volo Monterotondo, oltre ad intraprendere un’azione di sensibilizzazione della cittadinanza, provvederà al controllo del territorio, grazie anche all’utilizzo della Tecnica di rilevamento dell’aerofotogrammetria.

Per la prima volta sarà possibile, mediante aerofotogrammi e le restituzioni cartografiche sovrapposte alle mappe catastali, individuare e sollecitare quanti non abbiano ancora provveduto alla pulizia dei terreni, delle aree di pertinenza condominiali e alla messa in opera delle dovute azioni di prevenzione.

In caso di mancato adempimento degli obblighi prestabiliti, i trasgressori verranno sanzionati economicamente secondo quanto previsto dalla legge, pertanto la cittadinanza è invitata alla massima collaborazione e ad osservare le disposizioni in materia di prevenzione antincendio.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION